PRENOTA DIRETTAMENTE SUL SITO e scopri i vantaggi in esclusiva, solo per te!

Stagione della pesca nel fiume Brenta a Bassano del Grappa

Astoria Hotel
30.05.2022
0

All’arrivo dei primi caldi di una primavera già inoltrata il nostro pensiero va alle vacanze e la nostra mente spazia alla ricerca della destinazione perfetta da poter raccontare al ritorno ai nostri colleghi.

Natura o divertimento? Vacanza attiva o completo relax? Distanziamento o socializzazione? C’è uno sport praticabile nel fiume Brenta che scorre sotto il Ponte Vecchio di Bassano del Grappa che concilia tutte queste richieste: è la pesca a mosca o fly fishing.

Il fiume Brenta è tra i più amati dai pescatori per la pesca della trota. E la stagione migliore è proprio quella che va da aprile fino ad ottobre.

Nelle acque poco fuori Bassano è permesso praticare la pesca a mosca con amo singolo e senza ardiglione e il Catch & Release, ovvero il rilascio di quello che si è pescato. Le regole sono uguali per tutti, residenti e visitatori, e questo permette di mantenere abbondanza e un ecosistema fluviale protetto.

Per poter praticare la pesca nel fiume Brenta è sufficiente richiedere il permesso giornaliero, che si può acquistare facilmente via app oppure possiamo darti noi tutte le informazioni che necessiti ed eventualmente una guida esperta che ti sappia trasmettere i segreti di questo sport.

La pesca a mosca si pratica con un’esca artificiale che nasconde un amo, chiamato appunto “mosca” per la sua somiglianza all’insetto. Questa mosca lucente viene lanciata nell’acqua e ondeggiando attira a sé i pesci, imitando l’aspetto dell’insetto.

Si accede al luogo della pesca camminando lungo i sentieri che danno facile accesso al letto del fiume. Ti puoi immergere nella pace delle sue acque fresche e tentare la fortuna o mettere alla prova la tua esperienza di pescatore. La trota fario e la trota iridea, che nel Brenta trovano il loro ambiente naturale, possono raggiungere grandi dimensioni molto facilmente che vanno dai 60 centimetri, fino ai 90/100 centimetri di alcuni esemplari.

Il New York Times scrive di Bassano del Grappa come destinazione privilegiata per la pesca a mosca e con stupore sottolinea come si può far convivere una passione sportiva in un territorio che offre una vacanza completa di storia e cultura e vita cittadina. Infatti, dopo la pace del fiume e della natura ci si può spostare facilmente nelle piazze per trascorrere piacevoli serate tra ristorantini e bar con tavolini all’aperto e godersi i tramonti.

Se sei alla ricerca di una vacanza attiva nella natura senza farti mancare la vitalità dei centri storici nel cuore del Veneto, non perdere tempo e mandaci la tua richiesta.

0 Commenti
Lascia un commento

Campi obbligatori *

Belvedere Hotel usa i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione